Progetto Alta Valsessera


La transumanza

Quella della transumanza è una pratica millenaria che ha contribuito alla formazione dell’identità biellese e alla sua successiva caratterizzazione.
Con l’intento di studiarne i percorsi e i molteplici aspetti correlati è stato impostato uno specifico progetto di ricerca, denominato Progetto Transumanza, oggi in fase di sviluppo grazie al sostegno iniziale della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino. Pur essendo esteso a tutto il territorio biellese tale progetto trova in Alta Valsessera la più concreta attuazione sia attraverso lo studio dell’antica “strada dell’alpe” che collega Barbato – la frazione del comune di Trivero un tempo abitata prevalentemente da margari – con la Valsesia attraverso il Bocchetto della Boscarola, sia tramite la riproposizione della transumanza tradizionale.
Dal 2000, infatti, viene organizzata, in collaborazione con l’Oasi Zegna, la CASB e la Comunità Montana, la manifestazione Transumando, una giornata al seguito della mandria di Valter Croso formata da oltre 200 capi. Con partenza dalla frazione Cerale di Camandona si sale verso il Bocchetto Sessera lungo l’antica “strada dell’alpe”. La manifestazione intende favorire la riscoperta del mondo pastorale, dei suoi ritmi, dei suoni e delle tradizioni.


<b>Alta Valsessera, transumanza</b><br />

Alta Valsessera, transumanza