Progetto Alta Valsessera


Il censimento della fauna

Appostamenti sistematici protrattisi nelle diverse stagioni hanno consentito di censire l’avifauna nidificante e di tracciare una mappa precisa della presenza e della consistenza delle specie di uccelli nelle aree in cui il territorio esplorato è stato suddiviso, come si vede dall’esempio qui riportato. Ne è risultato un quadro sorprendente per la consistenza (ben 75) e la varietà delle specie rintracciate: dall’Aquila al Gufo reale, dal Forcello allo Zigolo giallo, a testimonianza del fatto che questo territorio è ancora integro.
Nell’ambito di uno studio delle cavità artificiali (ex miniere), vennero condotte negli anni 1998-2002 indagini esplorative e faunistiche in vari settori. La fauna censita superò le 60 specie, alcune delle quali appartenenti alla categoria ecologica dei “troglobi”. Tra i rappresentanti più significativi vennero studiati Ischyropsalis elvetica, opilione troglofilo (prima segnalazione in Italia), il ragno troglobio Troglohyphantes lucifuga, il crostaceo depigmentato Alpioniscus feneriensis e gli anfipodi appartenenti al genere Niphargus.
Un altro studio faunistico è stato quello condotto sulla comunità di macroinvertebrati che vivono nelle acque del torrente, nel tratto compreso tra le sorgenti e la località Frera. La ricerca ha evidenziato un popolamento numeroso e diversificato, a testimonianza delle buone condizioni ambientali.


<b>Alta Valsessera, censimento dell'avifauna nidificante</b><br />esempio di scheda di censimento (Gufo reale)

Alta Valsessera, censimento dell'avifauna nidificante
esempio di scheda di censimento (Gufo reale)