Progetto Alta Valsessera


La toponomastica

Al fine di preservare un patrimonio di informazioni che altrimenti andrebbe perso, è stata avviata una ricerca sui toponimi; infatti “ogni luogo ha il suo nome”. L’indagine ha preso avvio da una serie di interviste agli alpigiani, tramite cui sono stati individuati, su base cartografica, i luoghi caratterizzati da un toponimo. Successivamente sono stati effettuati sopralluoghi e sono state verificate sul campo le posizioni. Altre informazioni sono state reperite grazie alla consultazione degli archivi storici comunali. Lo studio ha quindi permesso la raccolta di numerosi dati inediti, che si sono aggiunti a quelli testimoniati dalla cartografia pregressa, spesso carente e imprecisa. I toponimi individuati (il cui significato rimanda sovente a caratteristiche morfologico/ambientali del luogo, a particolari usi del suolo o a persone che hanno lasciato “un segno”) sono stati riportati su una base cartografica in scala 1:4000.


<b>Alta Valsessera, sopralluogo nel vallone del Dolca</b><br />Domenico Ubertalli (a sinistra) e Albino Prina Cerai

Alta Valsessera, sopralluogo nel vallone del Dolca
Domenico Ubertalli (a sinistra) e Albino Prina Cerai