Le Sindoni ritrovate

“Spazio Cultura” - via Garibaldi 14, Biella
dal 25 aprile al 9 maggio 2015
Orari d’apertura:
da lunedì a venerdì 9,00-13,00 e 14,30-17,30
sabato e domenica 16,00-19,00

La mostra, organizzata dal DocBi e dalla Fondazione CRB, è allestita nell’ambito del “Progetto Sindone” avviato dal DocBi nel 1998. Tale progetto ha come finalità la documentazione fotografica, la schedatura e lo studio del patrimonio iconografico sindonico biellese – tra i più rilevanti in Piemonte – costituito dalle oltre trenta raffigurazioni del sacro lino rinvenute ad oggi.
Dopo aver preso atto delle condizioni di grave degrado di tale patrimonio, che senza un sollecito intervento rischiava di andare perduto, operando in sinergia con la Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici è stata avviata un’azione finalizzata al recupero delle opere più danneggiate.
Nel corso di alcuni anni di impegno, sono state recuperate cinque tele raffiguranti la S. Sindone collocate rispettivamente nell’oratorio della frazione Sella di Mosso, nel santuario di Oropa, nelle chiese parrocchiali di Portula e di Coggiola, e nell’oratorio di Roreto a Quittengo. Altri interventi hanno consentito il recupero di una tavola lignea presso il santuario di Graglia e di due affreschi, il primo a Biella Piazzo (piazza Cisterna) e il secondo a Passobreve, nell’oratorio di San Defendente.
Come era avvenuto in occasione delle precedenti ostensioni, anche in occasione di quella che si sta per inaugurare a Torino si intende proporre al Biellese l’aggiornamento delle raffigurazioni sindoniche esistenti nel territorio che sono state oggetto di interventi di restauro: le “Sindoni ritrovare” appunto.
Nella mostra, alle opere restaurate per iniziativa del DocBi si affiancano le due opere il cui recupero è stato voluto e finanziato dalla Città di Biella: un affresco realizzato nella facciata della Casa della Sindone nel Vernato e una tela già collocata nella chiesa di San Sebastiano (ora al Museo del Territorio). L’allestimento, oltre alle riproduzioni digitali e alle schede descrittive delle tele, delle tavole e degli affreschi restaurati, propone anche una sintetica presentazione della fortuna della Sindone, attraverso alcune pubblicazioni e oggetti d’epoca.
Nell’ambito della mostra è esposto in originale l’ultimo intervento di restauro promosso dal DocBi e realizzato anche con il sostegno della Fondazione stessa: si tratta della tela settecentesca raffigurante la "Sindone sorretta dai santi Grato e Antonio Abate e presentata dalla Madonna d’Oropa", collocata presso l’oratorio del SS. Sudario di Magnano, attribuita a Pietro Lace di Andorno. Il restauro è stato eseguito da Camilla Fracassi.

Per informazioni:
Spazio Cultura: tel. 015 0991868
spazio.cultura@fondazionecrbiella.it
DocBi: tel. 015 31463
docbi@docbi.it







Aderisci al DocBi. Sosterrai concretamente la nostra azione di tutela e valorizzazione del territorio biellese



Il 5 per mille al DocBi. La tua firma (che non costa nulla) a vantaggio del territorio, per ripartire attraverso la cultura

P. IVA 01483110027


Iscriviti alla nostra MAILING LIST