Centro di Documentazione sulla Emigrazione dell’Ecomuseo della Valle Elvo e Serra

Indirizzo. Via Umberto 1 - 13893 Donato (BI)

N. telefono. 338 4459933

E-mail.

coordinatore@ecomuseo.it
emigrazione@ecomuseo.it

Sito internet.

http://www.ecomuseo.it/cellule/emigrazione_donato.htm

Referente. Ivano Maffeo

Accesso.
Sono possibili visite su richiesta. Tutto il materiale (interviste orali e scritte, videoregistrazioni, lettere e documenti, archivio fotografico) può essere consultato per ragioni di studio e ricerca dietro semplice richiesta scritta.

Orario di apertura. Su appuntamento. Da inizio giugno a metà ottobre è aperto al pubblico nei giorni festivi secondo l’orario dei siti aderenti alla Rete Museale Biellese.

Storia e attività del soggetto conservatore. L’Ecomuseo ha aperto nel 2007 a Donato, nella sede della storica Società Operaia, un Centro di documentazione e di studio sugli archivi famigliari. Lo scopo del Centro è quello di raccogliere le memorie e gli archivi degli abitanti, delle famiglie e degli emigrati della Valle Elvo e Serra (Camburzano, Donato, Graglia, Magnano, Mongrando, Muzzano, Netro, Occhieppo Inferiore e Superiore, Pollone, Sala, Sordevolo, Torrazzo, Zimone e Zubiena). Tra il 2004 e il 2006 l’Ecomuseo ha pubblicato una collana di otto volumi contenenti le interviste e le testimonianze dirette degli emigrati e/o dei loro famigliari (vol. 1 e 2), un dizionario biografico con le schede di circa 7.000 emigrati (vol. 3), una raccolta di saggi sui temi dell’emigrazione (vol. 4, 5 e 6) e due cataloghi realizzati in occasione della mostra “Verso terre lontane” allestita nel 2006.

Sito di conservazione. Il Centro conserva tutto il materiale raccolto durante l’indagine svolta a partire dal 2001 dal gruppo di ricerca sugli emigrati dei 15 paesi della comunità Valle Elvo e Serra. Dispone inoltre di una biblioteca di circa 600 volumi – distinta in due settori: emigrazione biellese, piemontese e italiana; cultura locale – e di una videoteca di circa 100 registrazioni VHS e DVD che raccontano la tematica dell’emigrazione attraverso documentari e film d’autore.

Digitalizzazione. 100%.

Note. L’archivio del Centro di documentazione è composto da: lettere, cartoline, scritti, documenti, diari, epistolari, memorie, biografie, atti anteriori al 1950; fotografie di persone, di luoghi, di mestieri, di feste civili e religiose, di vita alpigiana e contadina della Valle Elvo e della Serra, sempre anteriori a tale data; raccolte di giornali, bollettini parrocchiali, riviste, cartoline, libri sulla Valle Elvo e la Serra; filmati, audiovisivi, diapositive, sempre anteriori al 1950 circa; archivi di artigiani e di aziende della Valle Elvo e della Serra; piccoli oggetti particolarmente significativi e legati a ricordi importanti. In caso di donazione, gli archivi verranno conservati presso il Centro in modo idoneo e ordinati in faldoni; in caso di prestito, verranno fotografati o fotocopiati e poi restituiti. Presso la sede sono fruibili album cartacei contenenti una selezione di fotografie dei diversi fondi posseduti dal Centro.


ELENCO DEI FONDI

Archivio Marino Botalla Gambetta   

Archivio Vittorio Canepa   

Archivio fotografico degli emigrati della Valle Elvo e Serra   

Archivio Alberto Levis   

Archivio Antonio Pozzato   

Archivio Umberto Perin Riz



TORNA ALL'INDICE DEI FONDI FOTOGRAFICI







Aderisci al DocBi. Sosterrai concretamente la nostra azione di tutela e valorizzazione del territorio biellese



Il 5 per mille al DocBi. La tua firma (che non costa nulla) a vantaggio del territorio, per ripartire attraverso la cultura

P. IVA 01483110027


Iscriviti alla nostra MAILING LIST









Cookie policy - Preferenze Cookie