Progetto Bessa


La Bessa

La Riserva Naturale Speciale della Bessa è situata tra 400 e 300 m. di altitudine alla base delle pendici meridionali del Mombarone; si estende per oltre 7 km da Nord ovest verso Sud est nel territorio dei comuni di Mongrando, Zubiena, Borriana e Cerrione ed è delimitata dalle colline della morena Bornasco - Vermogno e dai corsi dei torrenti Viona ed Elvo. La superficie di 7.5 kmq è interamente ricoperta dai detriti di discarica della miniera d’oro romana di età repubblicana, costituiti nel terrazzo superiore da estesi cumuli di ciottoli ed in quello inferiore da sabbie e ghiaie, residui del lavaggio per l’estrazione del metallo.
Il giacimento aurifero si formò per erosione e risedimentazione, da parte dei corsi d’acqua, dei depositi morenici ricchi di oro trasportati dall’espansione dei ghiacciai valdostani avvenuta a partire da 1 milione di anni fa; contemporaneamente furono liberati dai detriti i grandi massi erratici che ora costellano a centinaia il territorio del parco.

<b>Cumuli di discarica della miniera nel Terrazzo superiore</b><br />foto Alberto Vaudagna

Cumuli di discarica della miniera nel Terrazzo superiore
foto Alberto Vaudagna