I prodotti


Le "Navette di Biella"

Le "Navette di Biella" sono biscotti che intendono riallacciare, mediante il nome, la forma e gli ingredienti impiegati nella loro preparazione, un legame con la storia dell'operosità biellese e con la tradizione gastronomica locale.
La navetta è lo strumento che, nel telaio, conduce il filo della trama nell'intreccio con i fili dell'ordito, costruendo in tal modo il tessuto: di forma affusolata con le estremità appuntite e cava per contenere la spola di filato, le antiche navette di legno con le punte metalliche sono ancora conservate nei lanifici e nelle case biellesi come preziosi testimoni di un'epoca.
Oggi la navetta è diventata anche una dolce idea, dove il legno si fa biscotto; nella sua preparazione vengono utilizzati ingredienti largamente impiegati in passato nella cucina locale quali le noci e la farina di castagne.
I gherigli di noce servivano soprattutto per l'estrazione dell'olio, prezioso condimento in cucina e indispensabile combustibile per lampade; le castagne, fresche o essiccate, intere o ridotte in farina, hanno rappresentato per secoli l'alimento base per la sopravvivenza delle popolazioni montane nei mesi invernali.

(Le "Navette di Biella" nascono da un'idea di Franco Grosso. La ricetta e gli ingredienti sono frutto della ricerca di Mina Novello e sono prodotti dai pasticceri selezionati da Sapori Biellesi)

<b>Le "Navette di Biella"</b><br />

Le "Navette di Biella"