L'itinerario etnografico Cerale - Bocchetto Sessera


La cava della pietra

A non molta distanza dal bivio che conduce al santuario del Mazzucco, la mulattiera lambisce varie cave dalle quali i tagliapietre di Camandona traevano il materiale occorrente per costruire le abitazioni e, in particolare, le pietre d'angolo, dette cantuną. La roccia estratta č di tipo magmatico intrusivo (gabbro) e viene lavorata sfruttando le fratture naturali che danno forme prismatiche abbastanza regolari, tali da poter essere utilizzate nelle costruzioni. La coltivazione della cava, un tempo liberamente sfruttata, fu oggetto di una regolamentazione nella seconda metą dell'800 mediante la promulgazione di uno specifico "manifesto".